--->..live essential, ride fixed..<---

...considerando il lungo periodo meglio pensare alla sopravvivenza, il resto verrà da sè...


15 giu 2012

palermo come nn l'avete mai vista!!

volete farvi un giretto in sicilia?
degustazioni di sfiziosità sicule, mare nei posti più belli d'italia..tutto questo in bici?!?

da oggi si può!!!
cliccate sulla foto per maggiori info.


hanno anche un profilo facebook:
http://www.facebook.com/PalermoByBike

fategli un bel "like"!!

12 giu 2012

lucas brunelle


segue alleycat da 10 anni, le filma tutte con due telecamere in testa, è stato in 30 paesi diversi per filmare la gente più fuori di testa in bici  :D

respect man!!

11 giu 2012

asta di bici recuperate x gli amici della bassa!

tutto il ricavato verrà donato ai comuni colpiti dal terremoto

5 giu 2012

sante parole


Il #terremoto in Emilia e gli orologi – di Wu Ming 1

L'orologio della torre di San Felice sul Panaro in una fase intermedia del disastro
Da quando è iniziato il terremoto in Emilia, i giornali e siti di informazione (soprattutto quelli locali) pubblicano foto di orologi. Le torri degli orologi di Finale Emilia, San Felice sul Panaro e Ferrara; l’orologio della chiesa di Sant’Agostino, quello della chiesa di San Rocco a Cento… Quadranti danneggiati, spaccati, scomparsi. Qualcuno è rimasto intatto ma fermo, a segnare l’ora della scossa che lo ha bloccato. Chi come me vive a Bologna non può non pensare all’orologio della stazione, fisso sulle 10:25 dalla strage del 2 Agosto.
Perché un orologio fermo diventa notizia? Perché ne guardiamo la foto? Forse perché in essa cogliamo qualcosa, un lampo di verità su noi stessi.
L’Evento che lacera la quotidianità si esprime per metafore. Come gli insorti della Comune di Parigi secondo Walter Benjamin, il terremoto ha «sparato sugli orologi». Non solo: ha causato il tracollo della rete telefonica mobile. Quale messaggio dovremmo cogliere?
Se chiedi a un bambino di disegnare una casa, disegnerà quasi sempre una villetta monofamiliare, anche se vive in un trilocale al decimo piano o in un brefotrofio. In modo analogo, il terremoto ha colpito gli orologi di torri e campanili, benché da tempo non siano più quelli a scandire la nostra giornata. L’odierna forma-orologio è onnipresente, incorporata in ogni nostro dispositivo: computer, tablet, telefonino,furbofono, cruscotto di auto «intelligente»… Oggi, almeno in Occidente, sappiamo tutti e sempre che ora è. Non era mai accaduto che la maggioranza dei membri di una società si percepisse e rappresentasse in ogni momento dentro un tempo scandito e strutturato. Franco “Bifo” Berardi dice che il telefonino è una catena di montaggio mobile, dalla quale non puoi staccarti. Al tempo stesso, sei cronometrista della tua prestazione.
E’ forte la tentazione di maledire il sisma, descriverlo come «demone», «mostro», entità ostile. «Siamo in guerra con la terra», ha gridato a tutta pagina un quotidiano emiliano, ma non è la terra il nemico. E’ forse colpa della terra se viviamo, costruiamo, abitiamo, lavoriamo, obbediamo in un certo modo? A uccidere non è il sisma, ma la realtà su cui il sisma getta luce. A uccidere è l’illusione che si possa tornare subito al tran tran di prima, ai ritmi forsennati di prima. La spinta a ripristinare la «normalità» (la parola più ripetuta nelle interviste) è costata altre vite: le aziende non hanno atteso le verifiche e gli operai sono tornati a lavorare in capannoni a rischio, con le conseguenze che sappiamo. Dunque, l’unica «normalità» già ripristinata è quella dei morti sul lavoro per mancanza di sicurezza, delle famiglie devastate, dei figli rimasti orfani perché la macchina non poteva fermarsi.
Spesso, nelle città, i movimenti sociali rivendicano «spazi», ma avere spazi non cambia nulla se non si contestano i tempi. Ti riappropri degli spazi quando i tempi saltano e riprendi fiato, grazie allo zoccolo scagliato negli ingranaggi. E’ tragico che a gettare lo zoccolo sia stato un terremoto, ma la tragedia non deve ottenebrarci, renderci ciechi di fronte agli esempi.
Un amico mi racconta che, dopo l’ordinanza di chiusura delle scuole, i parchi del suo paese si sono riempiti di bande di bambini che giocano ad libitum. Non accadeva da anni, nemmeno nei giorni festivi. Oggi i bambini – anche in provincia – vivono «imbozzolati» in tempi infernali, con giornate piene di scadenze e impegni incastrati meticolosamente: scuola, piscina, lezione di questo e quello, catechismo… I pochi, interstiziali momenti di far-niente li passano davanti a uno schermo. L’Evento ha interrotto la sequela e fatto riscoprire uno spazio, lo spazio dei giochi per eccellenza.
In diversi stati, gli edifici delle università sono aperti anche di notte, a disposizione degli studenti. In Italia no, ma ci ha pensato l’Evento. La facoltà di Architettura di Ferrara è rimasta aperta di notte, per accogliere chi preferiva dormire fuori casa. Fino a trent’anni fa, quell’edificio di via della Ghiara ospitava un manicomio, grande macchina disciplinare, luogo di costrizione fisica e totale eterodirezione dei tempi.
Mentre scrivo, nelle province emiliane colpite dal sisma (Modena, Ferrara e Bologna) le scuole sono ancora chiuse e c’è chi propone di dichiarare terminato l’anno scolastico. Le scosse potrebbero susseguirsi per mesi, si capisce che la vita sarà diversa. Molti operai si rifiutano di rientrare nei capannoni. «La vita vale più dell’economia», ha dichiarato un dirigente della FIOM. E’ la frase più eretica che oggi si possa dire, ma la routine già incalza e preme, e presto tornerà a imporsi.
Il tran tran è astuto: si ammanta di straordinario, si traveste da finta discontinuità. Si pensi al «minuto di silenzio»: rituale rapido e innocuo, conferma che l’ordine regna e può permettersi di sprecare un minuto… al termine del quale approfitterà del momento, pigiando sull’acceleratore di strozzanti controriforme e imponendo la sua shock economy.
E’ vero, vogliamo «ripartire» (il verbo più usato nelle interviste). Tuttavia, sarà il caso di cambiare meta e percorso, saltando giù da questo treno iperveloce. Chiediamoci: questa velocità dove ci porta? «Lavorare con lentezza, chi è veloce si fa male», cantava Enzo Del Re. Chiediamoci, soprattutto: questa velocità a chi conviene? «Un ladro più veloce ruba meglio, e un fesso più veloce non diventa meno fesso», diceva Amadeo Bordiga.
Il tran tran si riaffermerà. Intanto, approfittiamo dell’Evento per respirare, pensare, prepararci a lottare.

1 giu 2012

premium rush


nuovo trailer...nuova scimmia

21 mag 2012

iride: falling and rising


il rising c'è da quando hanno iniziato...

adesso c'è stato un falling...
adesso però, riprenditi in fretta che vogliamo rivederti in giro!!

buon rising!

BOMA 2


circa 15900 pedalate con un 42/15...
fighissimo!!

grazie a Pier di bolo per l'organizzazione fino a ravenna, grazie ad Alan e gli altri di ravenna per l'organizzazione fino a marina di ravenna :)
grazie al bagno peter pan per il pranzo

grazie a tutti i partecipanti per la figata di giornata che hanno regalato!

bless

28 apr 2012

big up!


gran stile per il ciccio!!

25 apr 2012

remember..



...you can fool some people sometimes, but "you can't fool the youth" all the time!!

14 apr 2012

flipper...


de gran classe...

11 apr 2012

arriva anche la quarta..

bravo Boonen che si aggiudica per la quarta volta la Parigi-Roubaix!

6 apr 2012

BFF 2012




...sembra spaccare anche l'edizione 2012...

26 mar 2012

doppio, grazie!


New York conquered by Dan Chabanov...seconda volta!!

24 mar 2012

modena al cubo


a giorgino non piace? ...e noi lo pubblichiamo sul blog!!!

un documentario sulla città dove viviamo che ha provato a mettere in luce alcuni dei problemi che ci sono...bè, sembra che il nostro primo cittadino nn abbia gradito particolarmente e quindi abbia querelato il regista (Gabriele Veronesi) e cercato di sequestrare il filmato...
bè giorgino, se nn ti è piaciuto la prima volta prova a riguardarlo, magari puoi prendere qualche spunto..

spread the voice guyz!

23 mar 2012

progetto per piscine dogali



Giorginoooooo!!!! beccati un po' che bel progettino potremmo realizzare invece di creare solo delle case inutili che per altro nn vengono neanche destinate a coloro i quali le necessitano...

22 mar 2012

brooklyn


il 24, tra due giorni, a brooklyn si corre una garetta veramente molto bella...
sempre il 24, in quella garetta, ci saranno 4 persone che conosciamo (e che spero vivamente spacchino il culo)..
quella sera ci potrebbe essere la bici rossa in figura...se riuscite statele dietro, il proprietario ha vinto il red hook dell'anno scorso..dan chabanov.

In bocca al lupo a tutti!!

15 mar 2012

degno dell'oscar


speriamo ci sia nelle candidature dell'anno prossimo!!
c'è quasi tutto: le bici, le fisse, gli indie, san francisco, mille idiozie..

14 mar 2012

la storia del petrolio


300 secondi per un fumetto disegnato molto bene e molto istruttivo. Una cosa nn mi spiego..come mai il tipo nn parla della Ford T che funzionava ad olio di canapa?? mah..

6 mar 2012

senza dubbio stilosa


si chiama "pitch track bike"... è fatta da bishop...ed è decisamente fighissima

29 feb 2012

bella montezemolo!!


Grazie a Montezemolo e qualche altro stronzetto l'Italia è riuscita a dotarsi di treni ad alta velocità, molto belli da vedere, che teoricamente viaggiano per tutta la penisola a grande velocità e collegano napoli con milano in poco meno di un battito di ciglia.

I vecchi treni facevano cagare...brutti, sporchi, lenti, imballati di gente, alle volte con delle bici...una schifezza insomma..

Grazie a LucaCordero (gran bel nome vecchio!) i nuovi treni sono puliti, bellissimi, vuoti, inutili (ehm..volevo dire..) e hanno portiere che si staccano automaticamente quando il treno raggiunge i 250 km/h...

Per fortuna l'italia nel corso del tempo si dimostra sempre lungimirante negli investimenti di grossa cifra. speriamo continui così!

27 feb 2012

big up per i "saint cloud"


bella per i ragazzi di Melbourne..bel video, bei trick!!

24 feb 2012

millennium falcon


tutto di lego tutto anmato al computer...

23 feb 2012

gente con dello stile nell'impennata!


con un accompagnamento tamarrissimo in quanto a colonna sonora.. :D

urban downhill

21 feb 2012

istruzioni per costruire un velodromo..


sono un attimo veloci ma certamente ispiratrici per costruire un velodromo a modena :D

17 feb 2012

l'uomo bicentenario


il vecchietto qui sopra ha più di 100 anni e oggi ha battuto il record dell'ora!!
si chiama Robert Marchand, nato nel 1911, è francese ed è diventato un fissato all'età di 78 anni! :D
qui l'articolo con anche le foto del ragazzino scattante..
grande!!

14 feb 2012

CINELLI MASH RUBATO



la bici in foto è stata rubata dal garage di un amico.

la bici era come la vedete in foto.
bullhorn pedali a sgancio stessa sella.
la cosa che la rende riconoscibile è l'adesivo nero di iride attaccato sopra la scritta cinelli.

Chiunque dovesse vederla per strada oppure linkata in vendita su qualche sito è pregato di comunicare qualcosa sul blog!!

altre info qui

13 feb 2012

12 feb 2012

10 feb 2012

A Bespoke Bicycle Company


si vocifera che il loro showroom sia da brividi...le bici sono molto belle..
se siete a milano e passate da via manzoni 43 entrate dentro quel palazzo strafigo e potrete osservare le creazioni di 43Milano.

6 feb 2012

super bimba!

ecco come fare un vero parcheggio in bici..

31 gen 2012

PUNK ROAD IN CINA


hai sempre voluto andare in cina ma l'oriente ti sembra troppo lontano?
pechino è la città dei tuoi sogni ma difficile da raggiungere?
il punk è la tua ragione di vita?
vorresti fare la rockstar ma non sai come fare?

a tutte queste domande, e ovviamente molte altre, porrà risposta il sinologo 
Lucioni Lucio (qui il suo blog).

Ai Fusiorari domenica 5 febbraio dalle 19.

P.S. proiezione del documentario “Smegma Riot: la punk band degli Stalloni Italiani”

30 gen 2012

the real one...

the only fixed gear robot!! :D


chissà se con una mazzetta da polo costruita da Marco de Roma riesce anche a fare il giocatore... :)

27 gen 2012

be aware..

idee per parlamentari

questa credo sia l'idea più bella mai avuta da qualunque parlamento mondiale...quello in foto è quello polacco


enjoy your revolution!!

20 gen 2012

la fissiamo??


facciamo una colletta per creare la fissa più tamarra di tutti i tempi??
sono sicuro che qcuno come garrison potrebbe apprezzare molto l'idea :D

se volete qui c'è anche il test...

14 gen 2012

11 gen 2012

be brother..

..be against..
...and stick your own! ;)

3 gen 2012

ufficio 2.0

certo che leggere e scrivere documenti mentre si pedala deve essere comodo un bel po'!

2 gen 2012

wheel talk fixed

WT 2011 Extras from Matt Reyes on Vimeo.

from san francisco with almost too much love :D